jueves, 2 de julio de 2009

MOVIMENTO ASSOCIATIVO ITALIANI ALL'ESTERO

Reforma de Comité: en el día de ayer, ha presentado el nuevo proyecto de ley, a través del Honorable Ricardo Merlo.

MAIE (Movimiento Asociativo Italiano al Estero), pidió más autoridad, respeto e incluso más oportunidades.

Roma, 1 luglio 2009: Nel quadro di una serie di iniziative parlamentari che intendono riformare gli organi di rappresentanza degli italiani all’estero, si muove la proposta di legge presentata oggi in Parlamento, dall’On. Ricardo Merlo, del MAIE:

“In realtà - ha dichiarato il parlamentare italo sudamericano - seguendo la linea del disegno Giai al Senato, abbiamo elaborato un testo che lungi dall’idea di ridimensionare (o addirittura eliminare) i COMITES, come qualcuno vorrebbe, restituisce ad essi e alla loro azione, all’interno della circoscrizione consolare, maggiore autorevolezza attraverso alcune modifiche dell’attuale legge, quali:

· l’attribuzione di valore vincolante ai pareri espressi dai Comites introducendo due requisiti: devono essere presi all’unanimità dai loro membri e devono coincidere col parere del Console; ciò darà un’indicazione non eludibile da parte del governo, sulla destinazione, ad esempio, dei fondi destinati all’editoria;
· la garanzia, all’interno delle liste elettorali, delle pari opportunità, con la previsione di una adeguata rappresentanza sia di donne che di giovani (questi di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni) nel rispetto del dettato costituzionale degli artt. 3- 51.”

No hay comentarios:

Publicar un comentario